GAP REDUCE

GAP REDUCE

Un progetto di Ricerca e Sviluppo per la realizzazione di un'applicazione per facilitare gli spostamenti in ambito urbano delle persone con autismo.

  • Ambito:Accessibilità e Camminabilità, Città Autism Friendly
  • Periodo:2018 - in corso
  • Committente:Finanziato da Sardegna Ricerche - “Aiuti per progetti di Ricerca e Sviluppo” POR FESR. 2014-2020.
  • In collaborazione con:Fondazione Links, Torino.

GAP REDUCE è un progetto di Ricerca e Sviluppo finanziato da Sardegna Ricerche (nell’ambito del bando “Aiuti per progetti di Ricerca e Sviluppo” – POR FESR. 2014-2020), ideato da Tamalacà S.r.l. con il supporto tecnologico della Fondazione LINKS di Torino.
L’obiettivo del progetto è sviluppare un dimostratore tecnologico di supporto agli spostamenti a piedi delle persone con autismo.

GAP REDUCE è uno strumento ideato in primo luogo per essere fruibile in maniera autonoma dalle persone con autismo, adulte e ad alto funzionamento. È anche utilizzabile, nelle sue diverse funzionalità, come supporto dai caregivers delle persone con autismo a basso funzionamento.

GAP REDUCE consente di:

  • pianificare itinerari urbani da svolgersi a piedi con origine e destinazione definite dall’utente;
  • conoscere in anticipo il percorso e visualizzarlo attraverso sequenze di immagini che descrivono le micro-azioni da compiere per raggiungere la destinazione stabilita (ad esempio, le micro-azioni da compiere per l’azione “attraversare la strada”);
  • segnalare eventuali situazioni critiche/ostacoli all’utente e illustrare come affrontarle, attraverso l’uso delle immagini.

Come si calcola il percorso?

Una volta selezionate l’origine e la destinazione da parte dell’utente, lo strumento suggerisce un percorso individuato in funzione della valutazione delle caratteristiche fisico-spaziali e sensoriali dei punti di interesse (Point Of Interest – POI) che possono ostacolare (POI “negativi”) o facilitare (POI “positivi”) l’utente nel raggiungimento della destinazione.
Nella fase di individuazione e selezione dei POI ci ha affiancato un gruppo di esperti di diverse discipline (neuropsichiatri infantili, genitori, insegnanti di sostegno, educatori).

Come si visualizza il percorso?

Il percorso selezionato e i relativi punti di interesse (ostacoli e/o facilitatori) vengono visualizzati attraverso l’utilizzo delle immagini, elaborate facendo riferimento ai principi della CAA (Comunicazione Aumentativa e Alternativa).

GAP REDUCE è progettato per essere agilmente implementato e adattato alle molte e diverse esigenze e manifestazioni del disturbo. Una modalità presa in considerazione è, ad esempio, quella del crowdsourcing che consente agli stessi utenti di arricchire le informazioni spaziali su cui si basa l’elaborazione dei percorsi.

Vuoi richiedere una nostra collaborazione?

Top